Calibro Festival, 27-30 Marzo 2014 a Città di Castello

 

Per quattro giorni Città di Castello torna ad ospitare la grande letteratura. Il Festival di Letture CaLibro infatti, dopo il felice debutto nel 2013, è pronto per la sua seconda edizione dal 27 al 30 marzo. 

I ragazzi dell’Associazione Culturale Il Fondino hanno costruito un festival ancora più ricco e variegato -con 12 eventi e altrettanti ospiti- una combinazione fatta di incontri con grandi autori ed eventi speciali dedicati alla letteratura. I principi sui quali si fonda l’idea e il progetto di CaLibro rimangono gli stessi dell’anno passato: la dimensione civica degli eventi, la voglia di far scoprire e far leggere buoni libri al maggior numero possibile di tifernati. Tutti gli incontri con gli ospiti si svolgeranno nella stessa location, al Teatro degli Illuminati, mentre gli altri avvenimenti più “insoliti” prenderanno vita nel centro storico della città e in luoghi da riscoprire.

Si parte giovedì 27 marzo alle 18 con il giudice anti-mafia Raffaele Cantone, autore di importanti libri sul tema della legalità. L’altro grande ospite della giornata sarà Tiziano Scarpa (ore 21.15), Premio Strega nel 2009 con Stabat Mater, uno dei più raffinati e poliedrici scrittori italiani.

Venerdì mattina, 28 marzo, i scrittori tifernati Elio Mariucci, Paola Rondini e Giovanni Pannacci andranno in tre diverse scuole di Città di Castello, di ogni ordine e grado, a raccontare e leggere tre grandi classici della letteratura agli studenti. L’evento è in collaborazione con l’associazione “Piccoli Maestri”, che da tempo promuove la lettura dentro le scuole di tutta Italia. Alle 18 di venerdì (Teatro degli Illuminati) sarà la volta di un evento dedicato al calcio e alla scrittura, con tre importanti ospiti provenienti dal mondo della narrativa e del giornalismo sportivo: il capo-redattore di Rivista Studio Davide Coppo, il giornalista sportivo Daniele Manusia e il giovane romanziere Marco Marsullo. Concluderà il secondo giorno di CaLibro, alle ore 21.15, uno dei più grandi scrittori italiani in assoluto: Michele Mari, autore di libri culto come Di bestia in bestia,  Fantasmagonia, Tutto il ferro della torre Eiffel, Rosso Floyd, solo per citarne alcuni.

Se per sabato 29 marzo non avete impegni vi consigliamo di farvi un giro per il centro storico, dove CaLibro “occuperà” 11 negozi sfitti per l’intera giornata, dalla mattina fino all’ora di cena; questo è un appuntamento tra i più ambiziosi dell’intera manifestazione, un appuntamento che racconta al meglio la volontà del festival di legarsi alla città, valorizzando quei luoghi colpiti dalla crisi economica o in disuso da tempo. Ognuno di questi ex esercizi commerciali sarà dedicato ad un grande libro o scrittore. Gli spazi si animeranno con installazioni artistiche, performance musicali e teatrali, reading e molto altro. Il sabato sera, ore 21.15 a Teatro, sarà poi caratterizzato dall’evento “Il detective selvaggio. Conosci Roberto Bolaño?” un omaggio in parole, musica e poesia al grande scrittore cileno scomparso nel 2006. Parteciperanno Ilide Carmignani, la traduttrice di Bolaño per la casa editrice Adelphi, il poeta Fabio Donalisio e l’attore Luca Di Giovanni. Il sabato sera lascerà spazio ad una notte animata da una vera e propria festa dedicata agli anni ’90, con il romanzo simbolo Jack Frusciante è uscito dal gruppo di Enrico Brizzi come tema portante. Il party di CaLibro sarà ad ingresso gratuito (come tutti gli eventi) e si terrà alla Limonaia del Parco di Villa Montesca, dalle ore 23.

Domenica 30 marzo è l’ultimo giorno del festival, ma non certo in ordine d’importanza.Arricchiranno la giornata, dalle ore 16.30 a Teatro, l’eclettico scrittore fiorentino Vanni Santoni (Personaggi precari, Terra Ignota, In territorio nemico) e alle 18.30 uno dei più grandi fumettisti italiani e non solo, Gipi (Appunti per una storia di guerra, La mia vita disegnata male, Unastoria). Alle 21.15 a far calare il sipario su Calibro sarà l’incontro con uno degli scrittori e intellettuali italiani più importanti e influenti: Walter Siti, ultimo Premio Strega nel 2013 con Resistere non serve a niente, ora in libreria con Exit Strategy, autore di opere che hanno cambiato prospettiva alla nostra letteratura contemporanea. Da segnalare, poi, che durante i quattro giorni del festival sarà allestita in Piazza Matteotti una particolare installazione artistica composta da 24 manifesti illustrati. I manifesti, realizzati dall’artista e writer tifernate Lorenzo Locchi, avranno come tema l’incipit di un grande romanzo.

Ulteriori dettagli sul programma di CaLibro e sugli ospiti si trovano sul sito della manifestazione calibrofestival.com, nonché sulla pagina Facebook (Calibro) e sull’account Twitter (@calibrofest).

da tguido.com

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...