Sì al prepensionamento, Madia insiste: “garantire continuità del reclutamento”

L’On. Madia, Ministro della funzione pubblica, ha relazionato alla Camera sul programma di Governo. Un capitolo è stato dedicato al progetto “staffetta generazionale”, che consentirebbe ridurre il personale della scuola per consentire l’ingresso delle nuove generazioni. Il testo dell’intervento

Il progetto “staffetta generazionale”

In queste settimane si è tanto discusso, a proposito di revisione della spesa, in merito al presunto blocco del turnover. L’amministrazione non può permettersi, e nemmeno serve, alcun blocco.

Il blocco delle assunzioni è un meccanismo “orizzontale” e non selettivo, mentre è necessario fare scelte consapevoli per operare una razionale redistribuzione. L’amministrazione ha bisogno di cambiamento, di rinnovamento e di nuove competenze fresche.

Per quanto la prima azione sarà un grande progetto di “staffetta generazionale” nella PA: va avviato un processo di riduzione non traumatica dei dirigenti e, più in generale, dei dipendenti vicini alla pensione, per favorire l’ingresso di giovani. Se non si fa, non ci può essere il rinnovamento della pubblica amministrazione, ma la sua agonia, con il rischio di alimentare uno scontro tra una generazione che ha dato molto ma ha anche potuto beneficiare delle condizioni di una diversa fase storica e le nuove generazioni cui, per garantire la quadratura dei conti, stiamo facendo pagare, anche nella pubblica amministrazione, il prezzo altissimo del blocco degli accessi e di un precariato perenne.

Abbiamo l’assoluta necessità di garantire la continuità del reclutamento – in una fase cruciale di modernizzazione, semplificazione e digitalizzazione del settore pubblico – anche in un periodo di crisi finanziaria, che impone di trovare le risorse per le nuove assunzioni.

Questa operazione, che non vuole mettere in discussione gli equilibri realizzati con la riforma della previdenza attuata nel dicembre 2011, garantirebbe da un lato una forte iniezione di indispensabile rinnovamento, dall’altro un risparmio complessivo per le casse dello Stato, dato dalla differenza tra gli stipendi attualmente pagati e quelli dei neo assunti, al netto della spesa per le pensioni erogate in anticipo.

Prepensionare i prof per far largo ai giovani. Scettica la Ragioneria dello Stato. Madia, i soldi ci sono

da orizzontescuola.it

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...