Archive for the ‘ Scuole ’ Category

“A lezione di economia”, lunedi 7 aprile presso Liceo Città di Piero

A  LEZIONE  DI ECONOMIA

LUNEDÌ  7 APRILE ORE 12:30

 

presso il LICEO SCIENTIFICO PIERO DELLA FRANCESCA

 

incontro con Giorgio Bellucci (CGIL Arezzo)

 

sul tema

 

 “le crisi economiche e finanziarie: origini e conseguenze

 

 

presenta il Prof. Emiliano Onori

 

 

 

L’incontro è rivolto alle classi quinte

21 Marzo Beccaria250: Gli studenti del Liceo Città di Piero celebrano i 250 anni del “Dei delitti e delle pene” di Beccaria

Gli studenti del Liceo Città di Piero celebrano insieme a

Massimo Rubechi

(docente di Diritto Costituzionale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Urbino)

i 250 anni del “DEI DELITTI E DELLE PENE” di Cesare Beccaria.

Seguirà un buffet preparato e offerto da studenti e docenti

La serata ospiterà anche la presentazione e la distribuzione gratuita del nuovo numero di

“BIBLIOMEDIA”

dedicato ai 500 anni del “Principe” di Machiavelli

Giovedi 20 Febbraio Cineforum CINECITTA DI PIERO: L’Odio, di Kassovitz

Cineforum

CINECITTA DI PIERO

Giovedi 20 Febbraio ore 20.00

presso Biblioteca Istituto Tecnico Pacioli

proiezione del film

L’odio di Kassovitz

Nella periferia parigina, a causa del pestaggio che Abdel Ichah ha subìto durante un interrogatorio in prigione, si è scatenata una guerriglia. Due amici, Vinz e Said, l’uno ebreo e l’altro arabo, raggiungono il nero Hubert. I tre gironzolano per il quartiere, scacciano una troupe televisiva che vuole intervistarli, tentano di consolare l’amico ricettatore Upim, cui nei disordini è andata distrutta l’automobile. Vinz ha trovato la pistola che un poliziotto ha perduto e minaccia di usarla contro un agente.

https://www.facebook.com/liceocittadipiero.sansepolcro

MERCOLEDI’, IN DUOMO, DOCENTI E ALLIEVI PER IL CONCERTO DI NATALE DEL LICEO “CITTA’ DI PIERO”

SANSEPOLCRO – E’ una consolidata tradizione, che si consuma ormai dal 2006, quella del concerto di Natale del “Città di Piero”, fra canti natalizi internazionali (nelle lingue studiate sui banchi di scuola), classici e moderni, e interventi di varia natura artistica ma tutti sul tema del Natale e della solidarietà.

Il coro, negli anni, è stato composto sempre da studenti, soprattutto dell’indirizzo Linguistico aziendale-relazioni Internazionali per il
Marketing. Quest’anno, la prima novità è quella della sede che ospiterà il concerto, che dalla Biblioteca dell’ITC si sposterà nella prestigiosissima cornice della Cattedrale di Sansepolcro.L’appuntamento è fissato per Mercoledì 18 mattina e, seconda novità, i protagonisti coinvolti saranno tutto il liceo “Città di Piero”, con l’ITC, il Liceo Scientifico e il Linguistico, con un coro (terza novità) che
rappresenta un momento di unione, in quanto si compone di allievi, insegnanti e personale ATA.

Alle ore 11.00, studenti, insegnanti e personale saliranno tutti insieme “in cattedra…le”.Seguirà una degustazione di dolci tipici internazionali cucinati dagli studenti di tutti gli indirizzi.Sarà anche l’occasione per ringraziare ufficialmente quei ragazzi che hanno
partecipato al “Progetto Duomo”, quegli studenti che, come volontari, hanno fatto da guide, in estate, presso il Duomo, e anche per omaggiare quelli che hanno partecipato alla “infiorata” del Borgo.

 

Coordinamento Scuole Valtiberina

Principe500: Gli Studenti del “Città di Piero” hanno celebrato il mezzo millennio del capolavoro del Machiavelli

MARTEDI’ 10 DICEMBRE 2013

“PRINCIPE500”

GLI STUDENTI DEL “CITTA’ DI PIERO” HANNO CELEBRATO IL MEZZO MILLENNIO DEL CAPOLAVORO DEL MACHIAVELLI

 

Le rappresentanze studentesche del Liceo “Città di Piero” hanno coinvolto studenti, professori, personale, genitori, famiglie e la cittadinanza tutta nell’evento di celebrazione dei 500 anni de “Il Principe” del Machiavelli (“Principe500: 10 Dicembre 1513 – 10 Dicembre 2013”).

L’incontro ha avuto come promotori, organizzatori e protagonisti gli Studenti e le Studentesse delle classi quarte del Liceo “Città di Piero” e si è tenuto “in notturna”, Martedì 10 Dicembre 2013, presso il Laboratorio di Scienze Sperimentali della nuova (ma provvisoria) sede del triennio.

Il mezzo millennio del trattato che ha rivoluzionato il racconto della politica è stato protagonista di un dialogo fra Machiavelli e gli studenti.

La lettera a Francesco Vettori è datata 10 Dicembre 1513 e indirizzata da Niccolò Machiavelli al suo amico e ambasciatore fiorentino. Fu scritta durante il periodo d’esilio all’Albergaccio, presso San Casciano in Val di Pesa. In essa l’autore annuncia l’imminente pubblicazione del proprio nuovo trattatello “De Principatibus”.

Le letture hanno visto il Machiavelli (uomo e politico esiliato) prima impolverarsi lungo le stradicciuole della campagna intorno a San Casciano e poi mettersi l’abito bello per entrare, di sera, nella sua biblioteca, al fine di poter dialogare con gli antichi scrittori, quelli che gli hanno ispirato un “ghiribizzo” ormai penta-secolare.

Si è letto e parlato di un procedere scrittorio che ama muoversi fra assiomi e dilemmi, biforcazioni di pensiero, di un Cesare Borgia inimitabile ma da imitare, dei rapporti morali fra vizio e virtù e dei rapporti scientificamente politici fra utilità e danno.

Il principe nuovo è stato descritto un po’ volpe e un po’ leone, è stato consigliato di non fidarsi troppo degli adulatori che affollano la sua corte ed è stato, infine, invitato a considerare il fatto che la fortuna, la sorte in genere, agisce sulle cose umane, sì, ma solo per il 50 per cento: l’altro 50 spetta all’uomo, al politico, alla sua virtù.

Al termine della serata, un dolce momento conviviale (offerto da un’inedita collaborazione gastronomica fra docenti e studenti) ha rappresentato un’occasione per “fare gli auguri” al Machiavelli e per scambiarsi buoni pensieri in vista del 2014.

prof. Andrea Franceschetti

Principe 500: Martedi 10 Dicembre ore 21.15 presso Nuova Sede del Liceo Citta di Piero

MARTEDI’ 10 DICEMBRE, ORE 21 E 15
“PRINCIPE500”:

GLI STUDENTI CELEBRANO IL MEZZO MILLENNIO DEL CAPOLAVORO DEL
MACHIAVELLI

SANSEPOLCRO – Le rappresentanze studentesche del Liceo “Città di Piero”
invitano studenti, professori, personale, genitori, famiglie e la cittadinanza
tutta all’evento di celebrazione dei 500 anni de “Il Principe” del Machiavelli
(“Principe500: 10 Dicembre 1513 – 10 Dicembre 2013”).

L’incontro avrà come promotori, organizzatori e protagonisti gli Studenti e le
Studentesse delle classi quarte del Liceo “Città di Piero” e si terrà in
notturna, Martedì 10 Dicembre 2013, dalle ore 21e15, presso la Biblioteca e il
Laboratorio di Scienze Sperimentali della nuova sede del triennio di via G.
Marcelli n.7.

Il mezzo millennio del trattato che ha rivoluzionato il racconto della
politica sarà protagonista di un dialogo fra Machiavelli e gli studenti del
Liceo di Sansepolcro. La lettera a Francesco Vettori è datata 10 Dicembre 1513
e indirizzata da Niccolò Machiavelli al suo amico e ambasciatore fiorentino. Fu
scritta durante il periodo d’esilio all’Albergaccio, presso San Casciano in Val
di Pesa. In essa l’autore annuncia l’imminente pubblicazione del proprio nuovo
trattatello “De Principatibus”.

Al termine della serata, un dolce momento conviviale (offerto da un’inedita
collaborazione gastronomica fra docenti e studenti) sarà l’occasione per “fare
gli auguri” al Machiavelli e per scambiarsi gli auguri in vista delle prossime
festività.

Gli studenti del Liceo “Città di Piero” nel Parlamento studentesco regionale

L’insediamento ufficiale del Parlamento avverrà il prossimo 29 novembre a Firenze, dopo un meeting formativo di 3 giorni a Lido di Camaiore.

Gli studenti del Liceo "Città di Piero" nel Parlamento studentesco regionale

Si sono svolte nel mese di Ottobre 2013 le elezioni dei rappresentati degli studenti negli organi scolastici locali, provinciali e regionali del Consiglio di Istituto, della Consulta provinciale e del Parlamento regionale. Per il secondo anno consecutivo, gli studenti del Liceo “Città di Piero” di Sansepolcro hanno ottenuto un brillante risultato e sono stati eletti al Parlamento regionale, come rappresentanti della provincia di Arezzo.

Andrea Chimenti (4A Liceo Scientifico), eletto nel Parlamento regionale, ha così emulato Mattia Capoccetti, che aveva conseguito questo importante risultato nell’anno scolastico 2012/2013. Il Parlamento regionale è un organo di rappresentanza studentesca attivo da 12 anni. Per farne parte gli istituti superiori che prevedono questa rappresentanza indicono una prima votazione per eleggere i grandi elettori (22 per Arezzo, 2 per il Liceo Città di Piero), che si riuniscono in seconda seduta elettorale ad Arezzo per votare i parlamentari regionali. La provincia di Arezzo conta su un numero di parlamentari eletti pari a 4 posti, più uno per il rappresentante della Consulta provinciale.

L’insediamento ufficiale del Parlamento avverrà il prossimo 29 novembre a Firenze, dopo un meeting formativo di 3 giorni a Lido di Camaiore. Da segnalare anche il successo di Edoardo Panico (4C Liceo Scientifico) e Gabriele Amorini (4 LA1 ITC), eletti nella Consulta Provinciale. La Consulta Provinciale degli Studenti è un importante organo di rappresentanza degli studenti della scuola secondaria di secondo grado e svolge un ruolo essenziale per garantire un ampio confronto fra le scuole del territorio, stipulare accordi con enti locali, associazioni e organizzazioni, anche del mondo del lavoro. La presenza degli studenti del “Città di Piero” di Sansepolcro favorirà il confronto dell’istituto con le diverse realtà scolastiche della Provincia.

Si segnalano, infine, i rappresentanti del Consiglio d’Istituto: Francesco Saverio Galletti (4A Liceo Scientifico), Michele Tersini  (5LA1 ITC), Letizia Benvenuti (5L1 Liceo Linguistico), Martina Bernardini (5BP ITC) che già si sono distinti nell’organizzazione e nella programmazione di importanti iniziative, quali la celebrazione della Giornata Internazionale dello Studente oppure la rilevante manifestazione culturale del prossimo 10 Dicembre dedicata ai 500 anni de “il Principe” di Niccolò Machiavelli.

da valtiberinainforma.it