Posts Tagged ‘ sicurezza ’

Corso di formazione sulla sicurezza: durante l’orario di servizio e senza oneri economici per i lavoratori

La formazione dei lavoratori sulla sicurezza trova la sua fonte normativa nell’art. 22 comma 6 del Dlgs n.626/94, pertanto il datore di lavoro pubblico è tenuto a svolgere la formazione dei dipendenti durante l’orario di lavoro senza comportare oneri economici a loro carico. Nota di chiarimenti dell’Ufficio Scolastico di Alessandria. E se il corso avviene al di fuori dell’orario di servizio? E la qualità dei corsi?

Gestione e modalità di svolgimento dei percorsi formativi sulla sicurezza. Nota Prot. n 1453 AOO/AT/AL dell08 marzo 2013 dell’Ambito Territoriale di Alessandria

“[..] Le norme che presidiano gli adempimenti di cui all’oggetto e che si ribadiscono al limite della pedanteria sono le seguenti secondo una sintesi molto approssimativa tratta dal Dlgs n.81/2008:

art. 18, comma 1, lettera l) il dirigente è tenuto ad “ adempiere agli obblighi d’informazione, formazione e addestramento di cui agli artt. 36 e 37 “;
art. 20, comma 2 lettera h) il lavoratore ha l’obbligo di “partecipare ai programmi di formazione e di addestramento organizzati dal datore di lavoro”.;
Art. 37, comma 4 la formazione e l’addestramento specifico devono avvenire in occasione della costituzione del rapporto di lavoro
Art. 37 comma 6 la formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti “ deve essere periodicamente ripetuta in relazione all’evoluzione dei rischi o all’insorgenza dei nuovi rischi“.
Art. 37 comma 12 la formazione deve avvenire nell’ambito degli impegni lavorativi degli stessi dipendenti e non può comportare oneri a carico dei lavoratori

Continua a leggere

Preparazione della Giornata Nazionale della Sicurezza nelle Scuole

Dato che molti docenti hanno manifestato la volontà di aderire alla protesta del 24 novembre in modo diverso dallo sciopero, una alternativa emersa poteva essere quella di sensibilizzare i ragazzi al tema dell’edilizia scolastica. Pertanto ecco qualche utile approfondimento.

X Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole

Edifici sicuri e “a prova di terremoto”, piani comunali di emergenza, benessere e corretta alimentazione, uso responsabile di internet. Sono i temi principali che saranno trattati nel corso delle iniziative nelle scuole per la X Giornata, in programma il 23 e 24 novembre. Leggi il comunicato. Scarica i materiali del kit e attivati per realizzare iniziative dedicate alla sicurezza il 23/24 novembre.

Aiuto, viene giù la scuola

È il titolo allarmante della inchiesta di Repubblica.it sulla situazione degli edifici scolastici italiani. Nella inchiesta i dati del X Rapporto sulla sicurezza nelle scuole, lo spot della Giornata nazionale della sicurezza del prossimo 23 novembre ed una intervista ad Adriana Bizzarri, responsabile della scuola di Cittadinanzattiva. Approfondisci

Ogni giorno casi di crolli o problemi strutturali. L’infelice risposta del sindaco di Trieste Cosolini agli studenti: “C’è stato un morto? Allora non esageriamo”. La preside della Giustiniana a Roma: “Una trave dava segni di cedimento e abbiamo evacuato. Ma qui vicino c’è la scuola nuova, pronta da anni e mai resa agibile” di GREGORIO ROMEO

Lo spot della X Giornata della sicurezza

Si avvicina la X Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole, in programma il prossimo 23 e 24 novembre in tutta Italia. Sul canale Youtube di Cittadinanzattiva il video promozionale della Giornata. A breve sul nostro sito gli aggiornamenti sulle iniziative e i materiali.

Tg2 Dossier sulle scuole, sabato 17 novembre

Un viaggio nelle scuole italiane, fra strutture fatiscenti e studenti ancora nei container nei paesi colpiti dai terremoti degli ultimi anni. Il Tg2 Dossier dedica una puntata al tema, sabato 17 novembre su Rai2 dalle 23.45, con videoriprese anche in alcune scuole segnalate da Cittadinanzattiva.Si potrà rivedere la puntata online su www.rai.tv

Giornata della sicurezza nelle scuole

Cittadinanzattiva organizza una giornata nazionale quale momento conclusivo di “Impararesicuri”, campagna nazionale di informazione e sensibilizzazione sulla sicurezza nelle scuole. Varie iniziative negli istituti scolastici per la X edizione della Giornata nazionale fissata quest’anno nei giorni 23 e 24 novembre.
“Impararesicuri” si prefigge di contribuire alla messa in sicurezza degli istituti scolastici italiani, favorire il radicamento della cultura della sicurezza e della salute tra i più giovani, avviare un confronto costante e collegamenti stabili tra le scuole e il territorio per la gestione comune dei rischi legati allo specifico territorio di appartenenza.
Nell’edizione 2012 la campagna è stata articolata in diverse fasi: la prima ha previsto un monitoraggio di edifici scolastici, i cui dati sono stati resi noti attraverso il Rapporto nazionale presentato il 20 settembre a Roma (sull’argomento è stato pubblicato un articolo sul n. 4 di questa rivista), dal quale risulta che solo una scuola su quattro dispone di tutte le certificazioni previste (quelle di agibilità statica, igienico-sanitaria e di prevenzione incendi sono presenti tutte insieme solo nel 24% degli istituti scolastici) e che molti edifici presentano segni di fatiscenza, distacchi di intonaco, barriere architettoniche che non consentono a chi ha difficoltà motorie di accedere facilmente ad alcuni locali della scuola. Una nota positiva è rappresentata dal fatto che aumentano prevenzione e vigilanza (per esempio nella quasi totalità delle scuole è previsto un piano di evacuazione e vengono effettuate le relative prove).
La campagna “Impararesicuri” prevede altre due iniziative: la VII edizione del Premio delle buone pratiche di educazione alla sicurezza ed alla salute “Vito Scafidi”, intitolato allo studente deceduto nel crollo del controsoffitto al liceo “Darwin” di Rivoli (premio cui possono partecipare le scuole che hanno realizzato progetti sui temi della sicurezza, educazione al benessere e prevenzione del bullismo e vandalismo), nonché la X Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole, che prevede la ricezione, da parte delle scuole che ne hanno fatto richiesta iscrivendosi tramite apposito modulo presente sul sito http://www.cittadinanzattiva.it/ , di materiale gratuito sui temi della sicurezza, presente, peraltro, nella sezione “scuola” del sito internet citato, dove a partire dal 15 novembre è possibile scaricare:
– Spot video sulla X Giornata (su http://www.youtube.com/watch?v=o2XlIbKWTmo)
– Manifesto sulle zone sismiche in Italia (aggiornato al 2012)
– Spot sulla contraffazione dei farmaci su internet
– “Dieci e lode in sicurezza”: guida per genitori alle prese con la sicurezza delle scuole
– “10 cose da sapere e da fare sul terremoto”: guida pratica sul rischio sismico
– Gioco sulla corretta alimentazione
La “giornata” viene fissata annualmente per il 25 novembre, giorno che quest’anno coincide con la domenica e quindi il settore Scuola di Cittadinanzattiva ha anticipato l’evento al 23 e 24 novembre per consentire la partecipazione delle le scuole: previsti incontri istituzionali, prove di evacuazione ed altre iniziative.
Studenti, genitori, personale scolastico e chiunque abbia a cuore la sicurezza e la salute a scuola, può contribuire attivamente partecipando alla “Giornata” promossa nelle scuole di ogni ordine e grado; oppure segnalando situazioni di insicurezza e degrado o al contrario buone pratiche diffuse negli istituti scolastici, scrivendo a pit.servizi@cittadinanzattiva.it (è anche posibile telefonare allo 06/36718555).

A dieci anni dal terremoto del Molise, in cui morirono 27 bambini e una maestra sotto il crollo della scuola elementare “Jovine” di San Giuliano, si rinnova quindi l’appuntamento con la “Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole”,con iniziative in numerose città.

La redazione
Coordinamento Scuole Valtiberina