Posts Tagged ‘ terni ’

Notte Bianca della Scuola a Terni, 15 dicembre

A quanto pare stanno nascendo tanti coordinamenti di scuole, autogestiti (quindi senza sindacati). Questo il programma di Terni

LA NOTTE BIANCA DELLA SCUOLA PUBBLICA. TERNI 15 DICEMBRE 2012

La notte bianca della scuola pubblica 

http://coordinamentoscuoleterni.blogspot.it/

clicca sulle immagini per conoscere il programma
Emiliano
Coordinamento Scuole Valtiberina

Iniziative interessanti in Toscana ed Umbria

Regione Toscana sulla scuola 3.0: “Non solo tecnologie, ma anche investimenti su didattica e ambiente scolastico”

“Una iniziativa davvero apprezzabile”. Così Stella Targetti, vicepresidente di Regione Toscana e assessore all’Istruzione, nel definire “Scuola digitale a Campi Bisenzio“, un progetto dell’amministrazione comunale campigiana teso a sviluppare servizi innovativi per la scuola e la didattica. Si tratta, in pratica, di dotare ogni classe – delle scuole primarie e secondarie di primo grado su quel territorio comunale – di connessione internet e di una LIM (lavagna interattiva multimediale).

Stella Targetti ha partecipato questa mattina, nel Comune di Campi, a un incontro per presentare il progetto (presenti il sindaco Adriano Chini e la vicesindaco Serena Pillozzi).

Il progetto – in due distinte fasi e che prevede ampio spazio per la formazione, in particolare degli insegnanti, ma anche, in una seconda fase, la dotazione di netbook per gli alunni – ha dato l’occasione alla vicepresidente Targetti di annunciare che il prossimo 3 dicembre, a Firenze, Regione Toscana organizza una iniziativa (“Scuola 3.0: didattica, tecnologia, ambiente“) che servirà anche  per presentare un bando, aperto a tutte le scuole, con finanziamenti sia ministeriali che regionali.

“Vogliamo puntare non solo alle dotazioni tecnologiche – precisa Targetti – ma, in una scuola dove oggi spesso risultano carenti le forniture più elementari, ci teniamo a finanziare anche adeguamenti nell’impiantistica, negli spazi e negli stessi arredi scolastici”.  Per la vicepresidente di Regione Toscana, infatti, investire in tecnologia rappresenta, oggi, la normalità (“in un contesto nel quale con il web ci si confronta ormai fin da piccoli”) ma questo “non va assolutamente visto come contrapposto alle esigenze ordinarie della scuola”.

 

ForumSaD lancia il progetto “Scuole Solidali” in collaborazione con il comune di Terni

Il 20 novembre, si è celebrata la 23° Giornata Internazionale dei Diritti dell’Infanzia. Ed è proprio in occasione di questa importante giornata che il ForumSaD, insieme al Comune di Terni, Assessorato alla Cooperazione, lanciano “Scuole Solidali”. Un percorso che ha l’obiettivo di portare nelle scuole i diritti dei bambini: storie e strumenti internazionali per aiutare l’infanzia.

Numerose le iniziative che il ForumSaD porta avanti puntando alla costruzione delle buone pratiche legate al Sostegno a Distanza: dal lancio della Card Nazionale del Sostenitore (progetto presentato in conferenza stampa il 29 novembre, ore 11:30, Sala del Carroccio, Roma Capitale), ai progetti che vedono la costruzione di reti solidali nel Sud Italia,  alla costituzione di un’Anagrafe nazionale di tutte le associazioni che si impegnano nella solidarietà internazionale. Il tutto con un unico comun denominatore: il Sostegno a Distanza come strumento di salvaguardia per i diritti dei bambini.
Inoltre, si vuole porre specifica attenzione, anche, ma non solo in vista della giornata di domani, alla questione dei bambini coinvolti nei conflitti armati, in particolare, oggi, in quello israelo-palestinese.
Nel mondo sono ancora molte le sfide che riguardano i minori, dallo sradicamento della mortalità infantile, all’istruzione universale, alla protezione dei minori dalle violenze, ai conflitti che vedono coinvolti i minori.
Nonostante la riduzione dei 2/3 della mortalità dei bambini al di sotto dei cinque anni, tra il 1990 e il 2015, ogni giorno 19mila minori muoiono per cause prevedibili e curabili con poco. Sono, invece, circa 115 milioni i bambini che non frequentano le scuole primarie. Questi dati fanno pensare ad un percorso ancora in salita. Ancora di più se si confrontano  le proiezioni tra gli indici di mortalità dei bambini sotto i 5 anni nei vari Paesi. Repubblica Democratica del Congo, Ciad e Afghanistan, solo per citarne alcuni, hanno lo stesso numero di bambini morti sotto i cinque anni, che aveva l’Italia negli anni ’20, 200 su 1000 nati vivi.
L’Italia, tra i Paesi Ocse, è quello con il tasso di povertà relativa più elevato, infatti il 15% dei bambini italiani vive in famiglie con redditi inferiori alla media nazionale. Secondo l’Istat, in Italia sono 1 milione e 876 mila le persone di età minore che vivono in famiglie povere e 653 mila quelle che vivono in condizioni di assoluta povertà. La Sicilia ha la quota più alta di minori poveri (44%), segue Campania (32%) e Basilicata (31%). Particolarmente emergenti sono le tematiche legate ai minori stranieri, che vivono in Italia, e il tema dei pericoli in rete: adescamenti tramite i social network, il sexiting (invio di foto e video a carattere sessuale). Secondo una ricerca europea il 34% dei ragazzi italiani è entrato in contatto con situazioni rischiose via web; il sexiting è diffuso tra il 15% degli adolescenti europei, in Italia la percentuale è del 4%.
Come già accennato sopra, il ForumSaD, rete di 88 organizzazioni italiane, ha già avviato numerose iniziative incentrate sulle pratiche del Sostegno a Distanza (di seguito una breve descrizione).
Scuole Solidali, progetto realizzato con la collaborazione dell’Assessorato alla Cooperazione del Comune di Terni, prevede un percorso finalizzato a portare nelle scuole i diritti dei bambini. L’iniziativa sarà inaugurata con un evento che si terrà il 21 novembre a Terni, presso Palazzo Primavera, dalle ore 10.00 alle ore 12.00. Per l’occasione interverranno: l’Assessore Silvano Ricci, Vincenzo Curatola per il ForumSaD, alcune scuole di Terni e sei associazioni della provincia che si occupano di solidarietà e di aiuto ai bambini.
Il frutto del lavoro nelle scuole primarie e secondarie verrà poi raccolto ed esposto in momenti e manifestazioni pubbliche, al fine di rendere fruibile anche alla cittadinanza i risultati del percorso. L’occasione sarà una Festa della cooperazione internazionale e del Sostegno a Distanza, da tenersi a maggio 2013, proprio a Terni.
La Card del Sostenitore, un riconoscimento per l’impegno dei cittadini che svolgono azioni di solidarietà attraverso il Sostegno a Distanza; ma anche un mezzo di promozione per le attività delle associazioni e degli esercenti solidali. ForumSaD ha già attivato il progetto nelle città di Roma, Torino e Livorno, ma ora l’iniziativa diventa anche nazionale. L’obiettivo è di mettere in rete i sostenitori italiani di Progetti a Distanza. In Italia si stima siano circa 1,5 milioni.
Proprio per lanciare l’iniziativa, il 29 novembre ore 11:30, Sala del Carroccio presso Roma Capitale, si terrà una conferenza stampa per il lancio nazionale della Card del Sostenitore: un incontro e scambio di esperienze tra istituzioni, associazioni e sostenitori.
L’Anagrafe del Sostegno a Distanza, una banca dati online a cui possono aderire tutte le organizzazioni italiane che realizzano progetti di Sostegno a Distanza (SaD, noto anche come Adozione a Distanza) nel Sud del mondo (progetto realizzato in collaborazione con l’Osservatorio Povertà dell’università di Roma Tre). Per aderire è sufficiente collegarsi al sito www.sostegnoadistanza.uniroma3.it, registrarsi ed inserire i propri dati, che possono essere continuamente aggiornati dall’utente.
La rete SaD nel Sud Italia: il progetto “Sostegno a Distanza in Rete”, realizzato in collaborazione con Fondazione con il Sud, partito in Calabria, Puglia e Sicilia, che a breve si svolgerà anche in Basilicata, Campania e Sardegna. L’iniziativa si impegna a mettere in contatto reciproco tutte le  organizzazioni dello stesso territorio e delle altre Regioni, a garantire ai cittadini un’informazione trasparente, a rendere più visibile il Sostegno a Distanza di fronte alle Istituzioni. Proprio in questo ambito sono previsti diversi eventi regionali, a cui sono invitate tutte le associazioni che hanno progetti di Sostegno a Distanza e che si sono iscritte all’Anagrafe: 1 dicembre, Biblioteca comunale Palazzo Nicotera, Lamezia Terme; 10 dicembre, Sala delle Carrozze di Villa Niscemi, Palermo; 16 dicembre, Castello di Sannicandro, Bari.
Per informazioni su progetti e iniziative contattare il ForumSaD, Forum permanente per il Sostegno a Distanza: www.forumsad.it; http://www.facebook.com/forumsad.
da Orizzontescuola
La redazione
Coordinamento Scuola Valtiberina